Samuel Delany, “Babel-17”

The Omega Outpost

Straordinario romanzo, tra i più belli che abbia letto finora di fantascienza, principalmente per due fattori: il tema della lingua, argomento che adoro, e l’eccezionale protagonista, Rydra Wong.

Scritto in maniera brillante e appassionata, la trama è coinvolgente, ricca di suspense, intrighi, azione, sfide intellettuali, mistero.

Delany riesce con abilità a combinare vari elementi, quali ad esempio scontri, crittografia, insidie nascoste ed enigmi, giocare con le sfaccettature e personalità dei personaggi, intessendo un’ambientazione traboccante di fantasia e di senso del meraviglioso, come le migliori space opera, ma pienamente credibile e concreta. Lo scenario non è mai spiegato o descritto manifestamente, ma a poco a poco svelato nello svolgersi degli eventi, guardato dal punto di vista dei personaggi, talora con tocchi quasi antropologici.

I personaggi sono ben rappresentati nella loro tridimensionalità e anche in questo caso la straripante immaginazione dell’autore riesce a dar vita a creature – umane e non –…

View original post 232 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...