espiare alla conta della polvere [40]

Come un sipario che muore oltre la lingua

necessita un chiodo la cornice
vuoto da riempire
una mano e il suo pensiero
l’orlo di una gonna
e il cigolio degli occhielli

murati vivi questi rumori
circondano l’uovo che è il mio cuore
morbidamente trafitto dalla ruggine
e chinare la polvere
sul passaggio frantumato del silenzio
mangiarmi dalle mani
il volere che non tace

William Zdan William Zdan

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...