ANATOMIK

Buongiorno, Internauti. Sempre e comunque della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, oggi tocca al francese Serge Brussolo con “Anatomik”.

È la mia seconda lettura di Brussolo, la prima non mi entusiasmato molto, ci ho riprovato e questa ha il suo che di essere. Mi ha dato soddisfazioni. Quindi mi è scappata la solita occhiata su Wiki, doverosa (più per me che per altro, oltre alla pigrizia la mia ignoranza è piuttosto vasta) se devo dire qualcosa su uno scrittore che conosco poco o solo di nome, e mi ritrovo un autore in ‘giro’ da ben più di quattro decenni con all’attivo una serie di opere non indifferente e non solo SF. Buon per me, quando sbatterò di nuovo il naso su Brussolo ne approfitterò sicuramente per approfondire la sua conoscenza.

Veniamo ad Anatomik. Scrittura spedita ed efficace, di certo non un capolavoro, alquanto disorganico ma alla fine se ne può ben apprezzare la trama con il risultato di un romanzo per me più che discreto. Dilettevole (aspettando con il sorriso il successivo ‘escamotage’ per dare un senso alla storia) e fluente. Un plauso soprattutto alla grande fantasia, dai fantasmi spia nonché hacker, agli alieni, al lumacone ininfiammabile. Valutazione: diciamo dignitoso.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...