Tutti gli articoli di Marco Milani

E-writer e scrittore principalmente di science-fiction, fantastic e horror. Redattore in Kipple Officina Libraria. Tra i fondatori del movimento Connettivista (con Sandro Battisti e Giovanni De Matteo) e della rivista NeXT. Fino al 2013 editore e curatore con EDS e webmaster di DOMIST - Letteratura e Pace, nel cui ambito ha collaborato con varie associazioni, editori, e-zines e siti. Finalista Premio Urania 2017. Premio Kipple 2014 e finalista 2017. Finalista Premio ShortKipple 2020 e 2021. Pubblicazioni di libri: - SOGNANDO E DINTORNI (2004 - Prospettiva Editrice); in tedesco (2007 Eloy Ediction) Träume und Ähnliches - HSF (2005 - Prospettiva Editrice) - EVOLUZIONE 14 (2007 - Magnetica Edizioni) - GODZILLA E ALTRI SOGNI (2008 - EDS) - IL GUERRIERO DI LUCE (2009 - riv. EDS / 2006 Larcher Editore) - PTAXGHU6 (2010 - EDS) con Sandro Battisti - PROGETTO TERRA 2017 (2010 - EDS/ 2022 ebook riv. MMLibri) - IL TAO PER TUTTE LE OCCASIONI (2011 - EDS) - BLACK BLADE (2015 - Kipple Officina - NUMERO 10 (2017 - Kipple Officina Libraria) “finalista premio Kipple 2017” - STACHO QUZBIC. IL VIAGGIATORE (2019 - Watson Edizioni) “finalista premio Urania 2017” - I RACCONTI DI LUNA (2021 - Kipple Officina Libraria) Pubblicazioni digitali: - LABYRINT (2021 - riv. MMLibri / 2012 - EDSebooks) - INDEED STORIES (2021 - riv. MMLibri / 2012 - EDSebooks) progetto digitale in 6 parti: BLOOD TALES–racconti di sangue DARK TALES–racconti oscuri FANTASTIC TALES–racconti fantastici FANTAZEN TALES–racconti fanta-zen SCI-FI TALES–racconti di fantascienza SPACE TALES–racconti dallo spazio - LAB-U (2022 - riv. MMLibri / 2014 - EDSebooks-GDS) - THE ORIGINS (2014 - Kipple Officina Libraria) con G. De Matteo, S. Battisti, L.B. Kremo - MULTILANGUAGE WRITING N.1 - 4 digital projects (2022 - riv. MMLibri / 2016 - Didjeridu Records) - MULTILANGUAGE WRITING N.2 - 4 digital projects (2022 - riv. MMLibri / 2017 - Didjeridu Records) - MULTILANGUAGE WRITING N.3 - 4 digital projects (2022 - riv. MMLibri / 2017 - Didjeridu Records - CAVIE (2018 - GDS) - MEGALOPOLIS (2018 - GDS) - END OF CONNECTION (2019 - Kipple Officina Libraria) - ANABASI - TUTTE LE FERITE DEL MONDO (2021 - Kipple Officina Libraria) con Irene Drago “finalisti premio ShortKipple 2020” - TWO (2021 - riv. MMLibri / 2016 - Didjeridu Records) - IL DESTINO DEI SOGNI IRREALIZZATI (2021 MMLibri) - L’OLOGRAMMA SOMMARIANO (2022 - Kipple Officina Libraria) con Sandro Battisti

MYA DI MONDO9

Buonasera, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, vi presento l’Urania (speciale anniversario) di Dario Tonani: MYA DI MONDO9.

Uscito a metà 2022, l’ho già letto. E questa è la vera notizia, non che Tonani ha scritto l’ennesimo capitolo di una grande storia.

Il romanzo è l’abile scrittura di un autore al top dell’SF italica e non solo. Avventura e antitesi: vita e morte. Una sintesi a senso, ma che non rende la complessità di Mondo9 e la capacità del testo di farti entrare in assonanza con luoghi, persone, navi senzienti. Leggere di Mondo9 è anche un esercizio mentale, un’esperienza impegnativa: non si riesce a farlo scorrere stando tranquilli e rilassati, distratti. No: serve attenzione.

Consigliato, come sempre, Dario Tonani.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

RED: IL PROCESSO

Buonasera, Internauti. Della serie ‘solo quelli che mi piacciono’ oggi è il turno di un Urania Jumbo, il n. 36 dell’ottobre 2022. RED: IL PROCESSO di Linda Nagata.

Strano ma vero, l’ho preso in lettura con tempi quasi umani. Mi aveva lasciato molto bene già il primo della trilogia (Red), e forse è il anche motivo per cui RED: IL PROCESSO ha saltato la fila d’attesa.

Il romanzo… Non è puoi aspettarti più di tanto in un ‘processo’ se non della ‘chiacchiera’, e la cadenza iniziale è piuttosto blanda. Ci sta. Passato il preludio obbligato della corte marziale ecco che si inizia a ragionare. L’accoppiata tensione-accelerazione si porta avanti, ripetendosi a ritmi cardiopalmici. Azione in stile Nagata, ‘military ambient’ riconoscibilissima, – un evento sensazionale dopo un evento apparentemente concluso – e un finale in linea: conclusione (apparente) e tutti i propositi aperti a situazioni ancora peggiori. Al prossimo libro, giustamente. E di sicuro lo comprerò e leggerò.

Conclusione: ottimamente Linda, narrazione intensa e veloce, coinvolgente allo stremo.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

ESPERIMENTO DOSADI

Buonasera, Internauti. Quest’oggi vi presento l’Urania collezione 218: ESPERIMENTO DOSADI di Frank Herbert, uno tra i miei autori prediletti.

C’è un universo (tanto per cambiare) e, ovviamente, con i suoi bei personaggi. La (non) novità è che Herbert ha questa capacità di costruire pagine su pagine argomentando di collettività e istituzioni con quel suo modo corposo, brenso di filosofie che diventano sempre razionali man mano che la lettura procede, e genera comunque interesse. Prendendo il via la storia acquisisce, diventa intrigante e incuriosisce sempre più.

Per me è più che buono. Consigliato.

LA MACCHINA DEL TEMPO

Buonasera, Internauti. Quest’oggi vi presento un classico: LA MACCHINA DEL TEMPO di Herbert George Wells. Oltre a questo, il presente è un volume da ‘edicola’ (il primo della serie lo porti sempre a casa con 1-2 euro) ma editorialmente (RBA – The Classics Collection) un lavoro davvero ben curato. Al romanzo ‘principe’ si aggiungono 11 racconti, tutti HGW di ottima fattura e un paio di spunti notevolissimi.

La prima edizione è nel 1895. Mica… In SF si inizia a viaggiare nel tempo, in qualche modo, con un ‘aggeggio’ meccanico. La storia è affasciante, a momenti sorprendente. Enunciazione di concetti lungimiranti, l’avvicendarsi di eventi, una modalità di narrazione disinvolta e il sigillo evidente di un Maestro che ha improntato e lanciato un genere letterario.

Dire capolavoro è scontato. Chiamerò ‘La Macchina del Tempo’ un’opera dell’eccellenza assoluta.

Smisurato H. G. Wells.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

SPETTRI

Buongiorno, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, vi presento un libro DelosBooks da urlo: il vincitore del premio Odissea 2016, SPETTRI di Franci Co.

Titolo completo: Spettri e altre vittime di mia cugina Matilde (omaggio al fu Buzzati). Nome completo dell’autrice: Franci Conforti.

Spettri è il primo libro di ‘affermazione’ (a mia conoscenza) della mia autrice number one. Adoro Franci Conforti dalle prime pagine di Carnivori e mi si è creato un legame psico-mistico che non riesco a definire, procrastinato a seguire con le altre sue opere: Stormachine, Eden e il premio Urania ‘Spine’. Ancora non lo definisco questo legame, ma continuerò a leggere tutto quello che mi passerà per le mani di questa eccezionale narratrice.

Spettri non è SF, come i successivi che hanno invece consacrato Franci nel genere. Ne ho apprezzato la diversità, la scorrevolezza fuori dai canoni e ne ho assorbito la trepidazione fintanto sconfinavo nella narrazione.

In sintesi: bello, irreprensibile, consigliatissimo.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

ABISSO PROFONDO

Buongiorno, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, vi presento un Urania. Tanto per cambiare. ABISSO PROFONDO di James Cambias.

Lo stile di scrittura è ottimo, per i miei gusti personali, ovviamente. Le visioni di Cambias, le sue capacità creative, una modalità di raccontare non troppo complessa e oltremodo scorrevole, mi hanno lasciato un buon intento. Cercherò altro di suo da leggere.

La storia scorre piacevolmente tra gli avvenimenti subacquei degli abitanti di Ilmatar, pianeta oceanico e ghiacciato, e le disavventure di un gruppo di studiosi “immersori” terrestri. Fatto non incredibile da credere: si scontrano. Restano anche dei bei personaggi e variegate, nonché stimolanti e originali, descrizioni scenografiche.

Autore da seguire…

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

IT’S MEME DAY

Buona serata, internauti. It’s meme day.

STARMAN JONES

Buonasera, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’ e restando tra i classici SF, oggi è il turno di un maestro, Robert Heinlein. Il libro: Starman Jones.

Heinlein, a mio parere, è uno di quegli autori con una perizia sorprendente nell’enunciare storie appassionanti; una capacità quasi dispotica di tratteggiare scenari verosimili e nel contempo richiamare impressioni stupefacenti.

Leggere Starman Jones è stato piacevolissimo. Romanzo notevole, personaggi perfettamente ravvisabili per una trama mai doma.

Ovviamente, consigliato.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

SOFT APOCALYPSE

Buongiorno, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, vi presento l’ennesimo Urania: SOFT APOCALYPSE di Will McIntosh.

Autore per me nuovo, ovvio ci scappa un’occhiata su Google a vedere chi è ‘sto tizio. In italiano non trovo molto, manco Wiki… 60 anni, americano, romanzi e racconti, Premio Hugo… finalista qua e là… niente di strano. Non è importante non sapere chi è, si legge il libro.

Post-apocalittico realistico, senza alieni o mostri, o catastrofi di origine terrena o esterna. Il romanzo è la storia di persone normali che si ritrovano senza più nulla e dei loro sforzi per sopravvivere, sullo sfondo di un graduale e deleterio collasso sociale.

Partenza alquanto lenta per i miei gusti narrativi piuttosto ‘attivi’, dopo almeno 40 pagine la svolta, mentre ero in procinto di cassarlo anticipatamente. D’un tratto a preso a scorrere e si è progressivamente vitalizzato: buoni ritmi e regolarità di azioni, con scene rudi e realistiche, altre incalzanti ed estremi di effettiva inquietudine.

Finale non nei canoni del ‘tutto è bene ciò che finisce bene’, personalmente mi ha soddisfatto.

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro

SPINE

Buongiorno, Internauti. Sempre della serie ‘solo quelli che mi piacciono’, vi presento un Urania da urlo: il vincitore dell’ultimo omonimo premio, SPINE di Franci Conforti.

Come iniziare… adoro da sempre Franci Conforti, autrice con un talento innato a ‘comporre’ romanzi eccezionali.

Questo giro Franci Conforti si è superata: creatività strabiliante. Abbiamo una storia da cardiopalma, approcci con fantasia assoluta e perfetto equilibrio narrativo, un ordito intelligentemente coordinato, personaggi coinvolgenti. Le parole diventano immagini, sempre più fascinose e nitide, familiarizzando alla fine con arbopoli e animar come fossero sempre esistiti. 

Da leggere senza perplessità. Sulla fiducia. Ve lo dico/raccomando io…

Trovate la corrispondente pagina del blog su FB al link: https://www.facebook.com/marcomilanidiariodiunoscrittorepigro e su IG al link: https://www.instagram.com/diariodiunoscrittorepigro